venerdì 17 giugno 2016

Cisiarii: i tassisti dell'antica Roma

Il trasporto di persone e merci su strada nell'antica Roma era svolto dai "Cisiarii" con i loro carri a 2 ruote (i cisium). Nel caso erano chiamati a trasportare merci i Cisiarii utilizzavano le più robuste carrughe (carri per trasporti pesanti a 4 ruote). I trasporti venivano effettuati dietro il pagamento di un corrispettivo, i Cisarii erano quindi i tassisti e gli spedizionieri della Roma antica.

Sulla corporazione dei Cisarii si è appreso molto durante gli scavi ed i restauri dell'area archeologica di Ostia antica, nel sito in questione, tra le quasi venti terme private vi sono anche quelle riservate ai cisarii.

Le terme dei Cisarii, di cui sono ben conservati i mosaici e il sistema di riscaldamento, sono nei pressi della Porta Romana dove i cisarii attendevano i viaggiatori e le merci da trasportare a Roma.

Di particolare importanza è il mosaico che si trova nel frigidarium delle terme, qui infatti si vedono scene delle attività svolte dai Cisarii. 

Terme dei Cisarii - Mosaico del frigidarium
Qui possiamo ammirare il mosaico quadrangolare del frigidario, grossolanamente restaurato nel III secolo. Riproduce due cinte murarie, tra le quali si svolgono scene a tema marino o tratte dalle attività tipiche dei Cisiarii; questi ultimi svolgevano i loro servizi sia con lacisium, carrozza a due ruote per il servizio passeggeri, sia con la carruca, a quattro ruote per il trasporto di merci e bagagli. Sono riportate anche scritte scherzose sui nomi dei muli: Pudes (il timido), Podacrosus (quello con la gotta), ecc.

Mosaico del frigidarium (particolare) - Nomi dei muli 

giovedì 9 giugno 2016

Risciò: è obbligatoria la licenza (TAR Lazio sentenza n.6208/2016)

Secondo il T.A.R. del Lazio, che si è pronunciato con la sentenza n°6208/2016, anche i risciò per poter svolgere l'attività di trasporto di persone hanno bisogno della relativa autorizzazione comunale.

Nel caso di specie la pronunzia del TAR è intervenuta a dirimere il ricorso di una cooperativa ONLUS, che si occupa del reinserimento di detenuti ed ex detenuti attraverso il ricollocamento lavorativo attraverso un servizio di "ciclotaxi", contro un provvedimento del Comune di Roma che ne vietava l'esercizio nel centro storico della città.
Sulla scorta delle modifiche apportate al codice della strada, anche i risciò risultano tra i veicoli che possono essere adibiti al servizio da noleggio con conducente, attività per cui è obbligatoria una autorizazione amministrativa e di una apposita regolamentazione da parte dell'amministrazione che la rilascia.
A nulla è valso il principio del silenzio-assenso richiamato da parte dei ricorrenti, in quanto secondo quanto previsto dalla legge 21/92 dette autorizzazioni devono essere rilasciate attraverso "bando di concorso pubblico". 

.

lunedì 6 giugno 2016

Tassista trova portafoglio con dentro 1056 euro e lo riconsegna

La vicenda è successa su un taxi di Roma, un tassista ritrova nel suo taxi un portafoglio contenente 1056 euro e lo riconsegna.
L'accaduto mi è stato raccontato personalmente dal protagonista, Giuseppe Portaro, visto che ci conosciamo.
verbale di riconsegna portafoglio tassista roma
Nella giornata del 2 guigno Giuseppe, presso lo scalo ferroviario di Roma Termini, prende a bordo del suo taxi un quarantanovenne di Novara che si recava presso l'ospedale Santo Spirito per far visita alla madre che lì era ricoverata. Durante la discesa dal taxi al cliente cade il portafoglio.
Rinvenuto il portafoglio, Giuseppe non esita a consegnarlo ai vigili urbani della "squadra vetture" del GPIT della Polizia Locale di Roma Capitale che erano in servizio presso la stazione FFSS di Roma Termini.
Gli agenti del GPIT, appena ricevuto il portafoglio, redigono il verbale di presa in consegna dello stesso che Giuseppe mi mostra con orgoglio, nel porgermelo mi dice «Ho solo fatto il mio dovere. Non sarei riuscito a dormire la notte». Grazie alla presenza dei documenti d'identità del proprietario all'interno del portafogli smarrito si è provveduto ad una celere riconsegna dello stesso al legittimo proprietario.