venerdì 27 giugno 2014

Autovelox: nulla la multa se la segnaletica non è ripetuta dopo l'incrocio

E' nulla la multa per eccesso di velocità, accertato con l'autovelox, se il cartello del limite di velocità non è ripetuto oltre l'incrocio. Questo è quanto ha stabilito la Corte di Cassazione, con la sentenza n°11018/2014, che ha ribadito il principio che se vi è un limite di velocità che abbassa quello previsto per il tipo di strada, questo deve essere ripetuto ad ogni incrocio, altrimenti perde di efficacia.

La suprema Corte si è pronunciata dopo aver esaminato il ricorso di un automobilista al quale è stato contestato un eccesso di velocità, l'accertamento è stato effettuato  tramite autovelox. Gli Ermellini hanno accolto il ricorso senteziando che "Va infatti ritenuto che la mancanza della ripetizione del segnale poteva indurre il conducente a credere che la riduzione del limite di velocità disposta prima dell'intersezione fosse venuta meno, giacché il coordinamento tra l'art. 119 e l'art. 104 del Regolamento è da formulare nel senso che il limite di velocità imposto da un segnale cessi, per effetto del segnale di fine del limite, solo se ci si trova in presenza di un tratto di strada continuo".

MATERIALE CORRELATO:

sabato 14 giugno 2014

Aeroporto di Fiumicino: istituzione delle nuove ZTL e ZTC


Presso l'aeroporto romano "Leonardo da Vinci" sito in Fiumicino, dal 9 giugno sono in funzione le "Zone a traffico limitato" in corrispondenza dei varchi di accesso alle aree preposte per la salita e discesa passeggeri collocate di fronte agli "Arrivi" e "Partenze", mentre nelle rimanenti corsie di fronte le aerostazioni verranno istituite le "Zone a traffico controllato" che saranno impiegate in via sperimentale per fini statistici dal 31/07/2014 a 31/08/2014 e impiegate in regime sanzionatorio dal 01/09/2014.

Secondo quanto disposto dall'artt. 8 e 9 dell'Ordinanza Enac n. 12/2014 sono ammessi ad accedere alla ZTL (la corsia immediatamente a ridosso degli Arrivi e Partenze):
  • Taxi (esclusivamente con licenze rilasciate dai comuni di Roma e Fiumicino);
  • NCC (esclusivamente con autorizzazioni rilasciate dai comuni di Roma e Fiumicino);
  • COTRAL;
  • Operatori aeroportuali;
  • Enti di Stato, ecc

Per tutti gli altri veicoli diretti alle aerostazioni l'accesso dovrà avvenire dalla ZTC (zona a traffico controllato) il cui tempo di percorrenza non potrà essere superiore ai 15 minuti, la permanenza dei veicoli nella ZTC oltre i 15 minuti sarà soggetta alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma compresa da 38 euro a 155 euro per i ciclomotori e motoveicoli a due ruote e da 80 euro a 318 per tutti gli altri veicoli (secondo quanto previsto dall'art. 6 dell'Ordinanza ENAC n. 12/2014).
L'istituzione delle Zone a traffico limitato e Zone a traffico controllato al fine di assicurare una maggiore sicurezza nella circolazione, maggiore accessibilità e fruibilità delle aerostazioni, assicurare la sicurezza dell'utenza e il contrasto all'abusivismo è stata possibile in virtù della Legge 22 marzo 2012, n. 33.

Vi sono inoltre novità per il prelevamento dei clienti per i veicoli NCC con autorizzazioni rilasciate da comuni diversi da Roma e Fiumicino, dal 1° agosto 2014 per accerede nell'area arrivi e partenze dovranno registrarsi con un'ora di anticipo per ogni 100 km di distanza tra il comune che ha rilasciato l'autorizzazione NCC:
  • distanza dall'aeroporto di Fiumicino < 100 km prenotazione con 1 ora di anticipo rispetto all'accesso in aeroporto;
  • distanza dall'aeroporto di Fiumicino > 101 km e < 200 km prenotazione con 2 ore di anticipo rispetto all'accesso in aeroporto;
  • distanza dall'aeroporto di Fiumicino > 201 km e < 300 km prenotazione con 3 ore di anticipo rispetto all'accesso in aeroporto.
Per la registrazione per poter effettuare il prelevamento del cliente si deve usare il form di richiesta a questa pagina:  https://www.adr.it/noleggio-conducente-ncc-1

AGGIORNAMENTO: il giorno 23/06/2014 è stata introdotta la modifica all'art.9 dell'ordinanza ENAC n. 12/2014 che consente l'accesso alla viabilità ordinaria (ZTL) anche agli autoveicoli NCC recanti autorizzazioni diverse da quelle di Roma e Fiumicino per accompagnare i passeggeri. Questa procedura prevede la segnalazione dei propri estremi nei 7 giorni successivi il transito in aeroporto.

Materiale correlato: