lunedì 2 dicembre 2013

Lesioni colpose da sinistro stradale: il conducente deve far indossare le cinture a i suoi passeggeri

SWT

I giudici della Corte di Cassazione (sez. IV penale) con la sentenza n°30065 del 12/09/2006 sanciscono che il conducente di un autoveicolo ha l’obbligo di controllare se i trasportati abbiano o meno allacciato le cinture di sicurezza.
Nel caso in cui i trasportati non provvedono spontaneamente, egli dovrà invitarli ad osservare l'obbligo di allacciare le cinture di sicurezza. In effetti, se a seguito di un eventuale incidente stradale i terzi trasportati subiscono delle lesioni personali, la responsabilità sarà la sua .
Con la sentenza in questione i supremi giudici precisano che l’automobilista ha l’obbligo giuridico di fare allacciare le cinture di sicurezza, in difetto risponderà di lesioni personali lievi. Gli ermellini, si sono riportati a quanto sentenziato in precedenza dove veniva precisato che anche se il mancato uso delle cinture di sicurezza è sanzionato amministrativamente a carico di chi sia tenuto ad indossarle," il conducente dell'autoveicolo è comunque obbligato, in base alle regole della comune diligenza e prudenza, ad esigere che il passeggero indossi le cinture e, in caso di sua renitenza, a rifiutarne il trasporto o ad omettere l'intrapresa della marcia, pertanto, risponde di omicidio colposo il conducente che non abbia ottemperato al suddetto obbligo ove il soggetto trasportato sul veicolo da lui condotto sia deceduto dopo esser stato sbalzato fuori dal veicolo a seguito di un sinistro".

Nessun commento:

Posta un commento