venerdì 22 novembre 2013

Incidente stradale con veicolo non assicurato: cosa fare per essere risarciti

SWT

320px-Car_crash.jpgEssere rimasti coinvolti in un incidente stradale con un veicolo non coperto da assicurazione RCA potrebbe portare a non poche difficoltà per ricevere il risarcimento dei danni subiti. Vediamo cosa fare e a chi bisogna rivolgersi nel caso ci trovassimo in una situazione del genere.
Bisogna prima di tutto accertarsi della data di scadenza dell'assicurazione RCA dell'altro veicolo (quello della controparte). Se il sinistro si è verificato nei 15 giorni successivi alla data di scadenza non c'è problema tutte le polizze assicurative, a prescindere dalla compagnia, sono valide a tutti gli effetti e il sinistro si può denunciare normalmente.
Nel caso in cui il sinistro sia avvenuto oltre i 15 giorni dalla data di scadenza della polizza RCA si dovranno chiamare le forze dell'ordine, che a seguito dell'intervento redigeranno un apposito verbale in cui verrà stabilita la responsabilità dell'incidente. A questo punto la parte lesa potrà inoltrare la richiesta di risarcimento danni al Fondo di Garanzia per le vittime della strada.

Fondo di Garanzia per le vittime della strada (alcuni cenni)
Questo fondo è stato istituito dalla legge 990/69 (art. 19 e seguenti) ed è gestito dalla CONSAP (Concessionaria per i servizi assicurativi pubblici).
Il Fondo di Garanzia per le vittime della strada, attraverso la compagnia assicuratrice designata per territorio di competenza, valuterà tutta la documentazione inerente il sinistro (verbale delle forze dell'ordine, perizie, fotografie, ecc) e provvederà a liquidare il risarcimento del danno. Le normative attualmente in vigore fissano i limiti dei risarcmenti danni in 2,5 milioni di euro per danni a persone e 500mila euro per i danni provocati a cose.
Il Fondo di Garanzia per le vittime della strada può erogare risarcimenti danni se il veicolo che ha provocato il sinistro non sia assicurato o non identificato, assicurato ma fatto circolare contro la volontà del proprietario, estero (ma con targa non corrispondente al veicolo) e aziendali, assicurati a nome di un’impresa che si trovi in stato di liquidazione coatta amministrativa.

IMPORTANTE!
Quanto descritto sopra è solo un'indicazione su come funziona la procedura per questa particolare tipologia di sinistri. Nel caso vi troviate in una situazione del genere fatevi assistere da un legale!

Nessun commento:

Posta un commento